Semi di Girasole

Condividi su

Il girasole (Helianthus annuus L.), il cui nome fa riferimento alla tendenza della pianta a rivolgere sempre il grande capolino verso il sole, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae. E’ una pianta originaria del Perù, ma fu introdotta in Europa già alla fine del XV secolo ed oggi è coltivata in tutte le regioni tropicali e temperate. In Italia la sua diffusione è quasi ubiquitaria. Con il termine "semi di girasole" ci si riferisce ai frutti dell'omonima pianta. Il grande fiore di girasole infatti è più precisamente un'infiorescenza, costituita da un insieme di fiori riuniti, che può contenere anche più di mille frutti (acheni). Tali frutti sono costituiti da un pericarpo esterno duro e non digeribile e una mandorla, più interna, chiamata impropriamente seme.

Il girasole è una pianta annuale dai fusti robusti, ramificati o semplici, che possono raggiungere fino i 3 metri di altezza. La pianta è correlata di foglie, cuoriformi di grandi dimensioni e dalla superficie ruvida e di capolini con i fiori gialli contenenti gli acheni, ricchi di olio, lunghi 7-17 mm. I capolini, che possono avere un diametro che raggiunge anche i 30 cm, mostrano un evidente eliotropismo, cioè seguono il sole durante la giornata: la mattina sono posizionati verso est e al tramonto verso ovest.

Nella mitologia greca si racconta come una ninfa di nome Clizia sia stata trasformata in un girasole in quanto, innamorata del dio del sole Apollo, non faceva altro che guardare il suo carro volare nel cielo. Il movimento dei fiori di girasole chiamato eliotropismo è originato da cellule motrici che si trovano nella parte flessibile dello stelo, proprio sotto il bocciolo. E’ dovuto ad un meccanismo di tipo ormonale, più marcato nei fiori ancora immaturi. Il girasole è il fiore simbolo dello Stato del Kansas (USA), dove esistono campi sterminati di girasole. Ricordate la fattoria degli zii di Dorothy nel mago di Oz?

I semi di girasole sono molto gustosi, e oltre che essere ottimi per arricchire i prodotti da forno mescolandoli all'impasto, si posso aggiungere a fresche insalate, ai primi piatti e alle zuppe. L'elevato potere energetico li rende inoltre ideali per la prima colazione, aggiunti allo yogurt, o come spuntino rompi fame fuori pasto. Un ottimo suggerimento è quello di tostarli in padella antiaderente con un pizzico di sale prima di consumarli. Preparati in questo modo diventeranno ancora più croccanti e gustosi!

Tra i semi oleosi, i semi di girasole sono quelli con il minor apporto calorico; possiedono inoltre un elevato contenuto proteico che li rende ideali per arricchire le nostre preparazioni in cucina. Questi semi vantano proprietà alimentari anche grazie alla cospicua quantità di acidi grassi essenziali: contengono infatti acido folico, acido oleico e acido linoleico. Ormai da diversi anni gli acidi grassi essenziali sono oggetto di studio, in particolare gli omega-6 di cui fa parte l’acido linoleico. E’ dimostrato che una dieta equilibrata e ricca di questi acidi grassi, associata ad uno stile di vita sano, ha un effetto positivo sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. I sali minerali contenuti all’interno dei semi di girasole sono tanti: magnesio, ferro, cobalto, manganese, zinco, rame, ma Cannamela li ha selezionati in particolar modo per il loro contenuto in selenio, un minerale essenziale per la salute. Il selenio, infatti, contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario, essendo il componente chimico principale dell’enzima glutatione perossidasi, principale responsabile della neutralizzazione dei radicali liberi. Questo forte potere antiossidante supporta le funzioni del sistema deputato alle nostre difese, contrastando malattie e invecchiamento cellulare. Inoltre, è stato dimostrato che il selenio potenzia i livelli di globuli bianchi nell’organismo, rafforzando così l’abilità del corpo di combattere gli agenti esterni. I semi di girasole Cannamela contengono il 15% dell’apporto giornaliero di selenio raccomandato. L’azione antiossidante del selenio è rafforzata dalla presenza di vitamine, in particolar modo della vitamina E, anch’essa impiegata dall’organismo per combattere i radicali liberi presenti. Dai semi di girasole si estrae l’olio, che viene impiegato nella preparazione di prodotti cosmetici per la cura della pelle e dei capelli. Massaggiato sul corpo dopo la doccia rende la pelle tonica ed elastica.