Politica Ambientale

Il rispetto, la protezione dell'ambiente ed il miglioramento continuo sono priorità per la Direzione e per tutto il personale di CANNAMELA. CANNAMELA riconosce e sancisce la necessità di adottare e mantenere un Sistema di Gestione Ambientale quale codice metodologico per guidare e controllare i propri aspetti ambientali.

CANNAMELA è innanzitutto impegnata ad assicurare la conformità alle leggi vigenti ed a garantire il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali attraverso specifici programmi per la riduzione degli impatti e per un utilizzo ottimale delle risorse.

CANNAMELA ritiene che lo sviluppo delle proprie attività debba essere sostenibile e compatibile con l'ambiente che le ospita e pertantodurante lo svolgimento delle sue attività s'impegna a:

Valutare in modo costante e appropriato gli aspetti ambientali associati ai processi produttivi. Mantenere la conformità con tutte le leggi, i regolamenti vigenti e gli altri requisiti sottoscritti dall'organizzazione attinenti ai suoi aspetti ambientali diretti ed indiretti. Perseguire il miglioramento continuo teso alla riduzione delle incidenze ambientali ad un livello corrispondente all'applicazione economicamente praticabile della migliore tecnologia disponibile.A tale scopo CANNAMELA dopo aver condotto una approfondita Analisi Ambientale Iniziale delle attività produttive svolte, ha individuato delle aree prioritarie di intervento e si pone i seguenti obiettivi:

Ricercare le misure necessarie per contenere i consumi energetici, nonché prevenire la produzione di emissioni inquinanti, attraverso l'utilizzo di risorse rinnovabili Gestire in maniera efficace ed efficiente i rifiuti prodotti con riferimento a tutte le fasi di produzione privilegiando, ove possibile, il riutilizzo, il riciclo ed il recupero. Mettere in atto tutte le possibili forme di riduzione dei rischi ambientali attraverso sistemi di monitoraggio e controllo, adeguata organizzazione di risposta agli eventi, formazione accurata del personale. Coinvolgere tutte le parti interessate (es. clienti, fornitori , autorità competenti, ecc..) per migliorare, dove possibile, la gestione ambientale.


DATA: 11 FEBBRAIO 2016

L'alta Direzione
Marco Giovanni Ferrari